Porto Baia Vallugola - Agriturismo vallugola

Vai ai contenuti

Menu principale:

Dintorni



IL PORTO DI BAIA VALLUGOLA

Immersa nel verde del Parco San Bartolo, la Baia Vallugola è un vero paradiso naturale per chi desidera vivere momenti di relax e pace. Distante  700 metri dal San Cristoforo, i visitatori possono scoprire una natura pressoché incontaminata, tra spiagge di pietre colorate e acqua cristallina. L'insenatura è formata da due promontori nel mare che dividono il territorio di Gabicce da quello di Castel di Mezzo. Sono tanti i significati assegnati alla  parola “Vallugola”: “Valle Lunula, ovvero Valle oscura, oppure da "Valle dell'ugola" a causa dell'eco presente. Si riferisce invece alla “valle dei piccoli vini” l’etimo "Vallisi uvula" legato alla tradizione vinicola del posto e che ha radici molto antiche. Il piccolo porto turistico di Vallugola, può contenere 150 imbarcazioni e dispone di bar e ristoranti, negozi, aree attrezzate, noleggio bici.

LA LEGGENDA DI VALBRUNA

Da generazioni, tra i pescatori della Baia Vallugola, regna un’antica leggenda. Pare che negli abissi del mare giaccia una città sommersa: Valbruna conosciuta anche come l’Atlantide dell’Adriatico. A documentare l’esistenza della città sarebbero, oltre alle testimonianze dei pescatori, anche fonti storiche di cui però esistono pochi reperti: anfore, laterizi, terrecotte e frammenti di mosaici ritrovati intorno al porto di Vallugola, nei pressi di Santa Maria di focaia. Un mito alimentato ancor oggi e che spingono tanti appassionati a praticare immersioni subacquee alla ricerca della città misteriosa. Testimonianze del porto di Vallugola si hanno anche durante il medioevo. Il piccolo porto visse infatti un periodo florido dal punto di vista commerciale. La vicina via Flaminia, antica strada consolare romana, consentiva un rapido commercio delle merci che giungevano in porto. Le sorti del porto di Vallugola subirono un brusco cambiamento nel XVI secolo con l’ampliamento del porto di Pesaro che consentiva alle grandi navi da pesca di attraccare in acque più profonde. Questa innovazione portò al declino del porto di Vallugola dal punto al declino commerciale del porto di Vallugola.

LE APPARIZIONI DELLA MADONNA

Non tutti sanno che Baia Vallugola è stata meta di apparizioni miracolose. Anche qui le radici storiche si perdono nella leggenda tramandata dalle “genti del mare”. Si narra che la Madonna apparve ad un gruppo di pescatori impegnati a contrastare i flutti del mare in tempesta a causa della quale molti perirono. I pescatori, come ultimo aiuto, invocarono la Madonna che apparve loro seduta sopra un relitto e il mare si calmò. Questo episodio indusse i pescatori a chiamare Cattolica la città mentre l’icona che appare sullo stemma raffigura la Madonna che li salvò. I reperti archeologici rinvenuti si trovano nel Museo Archeologico di Cattolica e risalgono per lo più all'epoca romana del I- II sec. a.C. fino al IV sec. d. C.



VERIFICA DISPONIBILITA'







 
Torna ai contenuti | Torna al menu